La Comicità nei CARTONI ANIMATI

La Comicità nei CARTONI ANIMATI

Ti fanno ridere i cartoni animati di Willy il Coyote o le avventure di Bugs Bunny ?

Non sentirti stupido o bambinesco se adori i cartoni animati, molto spesso si cela una piccola verità .

Devi sapere che anche Rowan Atkinson, si è buttato a finanziare il suo Mr Bean in una versione cartoon, perché ?

Semplice!

Se esiste un vero esempio di comicità visuale allora quello è proprio dei cartoni animati!

Certo, perché la comicità visuale è applicabile perfettamente a questo mondo!

La slapstick è una delle sue forme e tu la conoscerai già, ma le regole comiche clownesche sono importantissime per far ridere , soprattutto quando trovi un pubblico raffinato come i bambini!

Certo i bambini!

qui il video che parla proprio di questo !

Non sottovalutare l’idea, lascia che ti spieghi.

Quando noi stiamo realizzando un nuovo spettacolo i bambini son il nostro vero interlocutore, sono i nostri giudici, perché? Semplice !

Il bambino non puoi fregarlo, non puoi manipolarlo o compiacerlo … il bambino è completamente trasparente, libero di interpretare il suo divertimento e anche la sua noia.

Il bambino non assimila la battuta, non come noi adulti almeno, perché non si concentra sulle parole, ma solo sulle situazioni e noi siamo comici di situazioni.

Il cartone animato si basa su questo, sulle regole clownesche e la comicità di situazione.

Allora vuoi scoprire con me le regole della comicità nel tuo cartone animato preferito?

Allora tuffati nel nostro mondo e guarda il video!